Corso di Kinesiologia Energetica Emozionale

it en
 
 
 

I corsi monotematici sono suddvisi in vari moduli a secondo delle ore previste per ogni determinato corso, tutti prevedono un attesta di parteciapzione, registrato in Fedolistica.
La medicina tradizionale cinese, spesso abbreviata nelle sigla MTC, è uno dei corpus medico-filosofici più antichi e più affascinanti del mondo. È una disciplina olistica molto complessa e distante dalle nostre concezioni culturali, ma che ha comunque fatto breccia nell’interesse dell’Occidente, da molto tempo a questa parte. In maniera riduttiva, concetti cardine della medicina tradizionale cinese sono: il Qi, il Tao, il rapporto fra Yin e Yang, i cinque elementi e le relative fasi e i meridiani. Tutte questi fattori sono in correlazione tra loro in una molteplicità di soluzioni differenti.

I nostri corsi monotematici

Corsi validi per la formazione professionale col rilascio di crediti formativi

Corso di Medicina Tradizionale Cinese

Corso di Massaggio Psicoemozionale

E’ un trattamento prevalentemente basato sull’Ascolto. Inizia con un percorso di rilassamento guidato e continua con un massaggio che attinge alle principali tecniche di massaggio olistico (Ayurvedico, Thai, Shiatsu, Lomi-Lomi). L’Operatore lascia sorgere le manovre del massaggio dall’Ascolto, portandole amorevolmente sul corpo dell’altro, imparando a trascendere e a fondere armoniosamente le tecniche apprese. Il corso si compone di una parte teorica e di una pratica. La parte teorica: il massaggio olistico, l’ascolto, fondamenti di medicina cinese, la meditazione,• bisogni e desideri. La pratica si divide tra varie manovre di massaggio thai, shiatsu, lomi-lomi, ayurvedico, connettivale, senonchè meditazioni attive e guidate, tecniche di respiro e di rilassamento,lavoro di ascolto e di contatto, danza  olistica.

 

La moxibustione è una pratica terapeutica tipica della medicina cinese e fa parte delle tecniche esterne. Si applica in abbinamento al massaggio, all'agopuntura o come  tecnica singola.  Il termine moxa si riferisce alla sostanza (Artemisia) impiegata per effettuare la moxibustione, la quale consiste nel riscaldamento di aree cutanee, sovrastanti punti di agopuntura o percorsi energetici, al fine di ottenere una stimolazione dei punti e dei meridiani per trattare le disarmonie. 

La Coppettazione consiste nell'applicazione, su aree cutanee corrispondenti spesso a punti d'Agopuntura, di coppette o ventose. Le coppette si applicano, con due sistemi principali, il fuoco e il vuoto meccanico. Una volta scelto il punto sul quale applicare la coppetta, si deve fare in modo che questa aderisca alla cute con il vuoto. Si procede quindi ad introdurre nella coppetta, per pochi decimi di secondo, una fiammella accesa per determinare la fuoriuscita, per dilatazione, dell'aria contenuta nella medesima, creando quindi i presupposti per la costituzione del vuoto. 

Gua-sha comporta lo sfregamento di zone specifiche della pelle con uno strumento particolare fatto di giada o corno di capra. Prima viene applicato un olio balsamico speciale per diminuire il disagio e per creare iperemia. Questa tecnica è un sistema altamente efficace che puo' apportare a risultati immediati per varie condizioni; è utile nella rigidezza e dolore del rachide e del collo. Entrambe queste tecniche sono usate in special modo per alleviare la sottostante congestione dei tessuti, promuovere la circolazione e alleviare il dolore.

Aghi intradermici e il martelletto a fior di pruno hanno un azione di mobilizzazione e di riequilibrio del Qi (energia vitale).

Tutte queste tecniche sono usate in special modo per alleviare la sottostante congestione dei tessuti, promuovere la circolazione del Qi, dei liquidi e del sangue e alleviare il dolore.

Corso di Tecniche Applicative di MTC

Un corpo immerso in un fluido riceve una spinta dal basso verso l'alto pari al peso del volume di liquido spostato Archimede di Siracusa (III secolo a. C.). Silenti, sospesi nell'acqua senza gravità, mani leggere che sfiorano il tuo corpo, manovre precise per massaggiare in acqua muscoli ed articolazioni, grazia ed eleganza come in una danza il corpo rilassato cede alle manovre del terapeuta. Le pratiche di massaggio in acqua sono tra le più belle ed estatiche tecniche applicabili, l'elemento acqua inoltre può ricevere sincronicità con colori, aromi e suoni subacquei. Il Washia è uno strumento fondamentale per l'Operatore del Benessere, e le sue applicazioni sono molto ricercate in tutti i centri termali del mondo. Nell’acqua nasciamo, di Acqua siamo composti all’80%, e grazie all’Acqua viviamo!!!L’Acqua purifica, scioglie, trasmette, amplifica, accoglie……….
Ed è proprio per questo che l’Acqua, una volta che si è immersi, è l’Elemento che più di tutti ci avvicina alla consapevolezza che siamo parte del Tutto. Se poi la temperatura dell’Acqua è proprio quella del nostro corpo, allora la sensazione è netta: Noi e l’Acqua siamo una sola cosa! L’Acqua calda favorisce la produzione di onde celebrali di tipo TETA che ci predispongono alla meditazione, al rilassamento e inoltre, ci fa regredire fino a farci rivivere le sensazioni di quando eravamo immersi nel liquido amniotico. Tutto questo crea un ambiente sicuro, materno e quasi da subito, ci si affida fiduciosamente al sapiente e delicato abbraccio dell’operatore WASHIA. Da questo momento iniziamo a percepire i “Messaggi dell’Acqua”, onde elettromagnetiche, segnali dei corpi immersi che l’Acqua trasmette ed amplifica. L’operatore WASHIA “ASCOLTA” amorevolmente ogni minima reazione ai messaggi dell’Acqua ed interviene con le “Forme” del WASHIA. Ed è proprio in questo momento che si spalancano le porte del “DARE” e del “RICEVERE”: Noi e l’operatore siamo una sola cosa, Noi e l’Acqua siamo una sola cosa, Dare e Ricevere diventano una sola cosa………..L’ UNITA’; Il TAO. Le forme del WASHIA sono manovre delicate, sapientemente studiate per agire OLISTICAMENTE sui tre livelli: Fisico, Psichico, Spirituale.

Corso di Washia (Water Shiatsu)

 
 

Ayurevda o Scienza della Vita fa parte dell’antica cultura Vedica Indiana che da millenni è fondamenta per il benessere energetico, fisico e spirituale della persona. Il massaggio Ayurvedico all’interno delle quattro Samitha o scienze di cui l’Ayurveda è a tutti gli effetti la tecnica più utilizzata per riportare equilibrio nel Tridosha (o tipologia della persona) permettendo al Prana (Energia vitale) di fluire in modo armonioso in tutto il corpo portando autoguarigione e benessere a tutti i livelli.
E’ possibile imparare l’arte del massaggio ayurvedico attraverso un percorso teorico e soprattutto pratico imparando così a riconoscere la tipologia di persona da trattare (Prakriti), lo squilibrio energetico che genera la sofferenza (Vikruti), gli oli ayurvedici (Tailam) medicamentati e le tecniche di massaggio che si utilizzano volta per volta in base alle necessità.
Si insegna il massaggio (Abyagam) classico a terra secondo la tradizione antica e gli insegnamenti di Sri Govindan rivisitati e integrati con altre tecniche dal Maestro Roberto Boschini.

Corso di Massagio Ayurvedico

 

Al massaggio thai risale almeno a 2500 anni fa. Il massaggio thai, in effetti, è strettamente collegato al buddhismo ma, mentre la religione conobbe un periodo di eclissi, schiacciata sotto il peso dell'induismo e dell'islamismo, il massaggio rimase molto praticato in Thailandia e non solo nei templi.

Le varie tecniche del massaggio thai, basate sulla teoria dei meridiani, sono tramandate ancora oggi di generazione in generazione. Lo scopo del massaggio thai è quello di riattivare la circolazione energetica interrotta o difficoltosa, facendo leva sulle potenzialità di autoguarigione dell'organismo.
Il massaggio thai inizia con manovre lievi che aumentano gradualmente di intensità, senza mai sconfinare in un dolore eccessivo. Il massaggiatore ricorre a digitopressioni, compressioni. Il corpo deve appoggiare su una superficie morbida. Solitamente il paziente rimane coperto, sia per questione di tradizione che per mantenere i muscoli caldi.

Corso di Massagio Thay

 
Come contattarci
Invia una email
Ti chiamiamo noi
Come contattarci